ReA! alla fine della fiera

Le porte della terza edizione di ReA! Art Fair si sono appena chiuse. E alla fine della fiera, Chiasmo ha deciso di stilare un resoconto di questi ultimi giorni, raccontando opere, programma espositivo e la dichiarazione d’intenti di questa fiera d’arte indipendente milanese che si pone l’obiettivo di promuovere il panorama artistico emergente attraverso la creazione di una piattaforma inclusiva, nella quale gli artisti riescono ad oltrepassare le barriere d’accesso dello spesso elitario mercato dell’arte contemporanea.
Continua a leggere ReA! alla fine della fiera

Dalla parte degli artisti emergenti. Una conversazione con ReA!

L’Associazione ReA Arte nasce nel 2020 per iniziativa di un gruppo di giovani professioniste under 35. Pur con formazioni differenti (dall’ambito curatoriale, alla comunicazione culturale e al fundraising) le organizzatrici si raccolgono intorno a un obiettivo comune: promuovere l’arte e la cultura attraverso il sostegno di artisti emergenti e garantendo loro nuove opportunità di crescita sia professionale che personale. Continua a leggere Dalla parte degli artisti emergenti. Una conversazione con ReA!

Ma è sangue? La 20th Painting Action di Hermann Nitsch alla Giudecca

Lo spazio scelto da Zuecca Projects per l’allestimento della mostra dedicata alla 20th Painting Action di Hermann Nitsch è Oficine 800: un luogo fresco in cui il vociare di Venezia, lo scroscio dell’acqua della Giudecca e i garriti dei gabbiani si azzerano.
Una volta entrati però, nonostante il silenzio rotto solo da un canto gregoriano, potrebbe capitare di rimpiangere l’irruenza veneziana. Infatti, dal 19 aprile al 20 luglio 2022, si apre agli occhi dei visitatori un’installazione dotata di altrettanta veemenza, in cui la domanda che sorge subito spontanea è: “Ma quel rosso è sangue?”. Continua a leggere Ma è sangue? La 20th Painting Action di Hermann Nitsch alla Giudecca

“Fleabag”: la contraddizione tra vita e forma sviscerata da una donna saggiamente confusa

Che cosa accadrebbe se raccontassimo la nostra vita come un eterno scivolone su una buccia di banana? Qualcuno ha provato a farlo e si è scoperto un brillante umorista. Si tratta di una donna inglese sui trent’anni, e la sua storia assomiglia stranamente alla tua. Continua a leggere “Fleabag”: la contraddizione tra vita e forma sviscerata da una donna saggiamente confusa